Le (mie) dieci parole che sto (ri)apprendendo. Nell’emergenza.

E’ un periodo non sprecato nel traffico, o compresso da corse frenetiche, o dall’immancabile questo e quest’altro. E’ in un silenzio surreale che mi sto accorgendo del reale significato di alcune parole che quotidianamente usavo ma che ora mi paiono diverse, profondamente diverse. Perché, sempre, in una situazione di emergenza e critica si va al…

Continua a leggere

Stiamo per entrar Marzo. Storie locali per sdrammatizzare il Corona-momento.

Tutti gli anni l’ultimo giorno di Febbraio mi viene sempre alla mente, e forse anche ai miei compagni e compagne nate negli anni ’60, la stessa scena: io che quattordicenne, assieme ad altri amici anche molto più grandi, rigorosamente di genere maschile, andavamo per le vie del paese trascinando rumorosi barattoli sull’asfalto e cantando alle…

Continua a leggere

Se il Coronavirus è colpa dei comunisti. La mia esperienza come amministratore di un medio Comune veronese.

Da qualche anno svolgo il ruolo di Assessore in un medio Comune veronese, Sona, 18 mila abitanti più o meno. Lo svolgo con Passione, Dedizione ed Impegno (uso le maiuscole apposta) e, scherzando con il mio Sindaco, lo esorto talvolta ad appuntarsi le varie affermazioni che di tanto in tanto ci vengono rivolte da “chi…

Continua a leggere