e poi il silenzio

e poi il silenzio che ad ascoltarlonon ci si abitua e poi le foglieche a vederle muoversida distante si sente il fruscio e poi l’ariadall’odore frizzantechiudi gli occhi e sorridi quando la respiri e poi il cieloche azzurro cosìnon lo avevi visto mai e poi i colombiche a Piazza Bra brucano le poche briciole ancora…

Continua a leggere

Stiamo per entrar Marzo. Storie locali per sdrammatizzare il Corona-momento.

Tutti gli anni l’ultimo giorno di Febbraio mi viene sempre alla mente, e forse anche ai miei compagni e compagne nate negli anni ’60, la stessa scena: io che quattordicenne, assieme ad altri amici anche molto più grandi, rigorosamente di genere maschile, andavamo per le vie del paese trascinando rumorosi barattoli sull’asfalto e cantando alle…

Continua a leggere