Un software per capire se scrivi come un bullo. Così ti calmi un po’. Adulti compresi.

nessun commento

Basta un software per capire se scrivi come un bullo su internet. Si chiama ReThink (qui il link: http://www.rethinkwords.com) ed è stato ideato da una ragazzina dell’Illinois a seguito di un evento tragico: il suicidio di un’adolescente di 12 anni travolta per mesi dal Cyberbullismo.

Unknown

Lo racconta un bellissimo articolo di oggi sul Corriere della Sera.

Trisha, così si chiama la ragazzina di 15 anni che ha scritto ReThink, afferma come sia “lo spazio tra l’impulso incosciente e la pressione dell’invio” che deve essere intercettata. La ragazzina ha scoperto che tra i 12 e i 18 anni si è più inclini ad usare un linguaggio online violento se paragonato a quanto fanno gli adulti.

Ci sono parti del cervello – dichiara Trisha al Corriere – che non sono bene sviluppate fino a 25 anni e quindi manca l’autocontrollo.

Così il software intercetta i messaggi prima che vengano spediti e avverte l’autore se sono violenti. Incredibilmente, la gran parte degli adolescenti evita di spedirlo.

Quel software è costruito per la lingua inglese. Dalle nostre parti, oltre che per gli adolescenti, servirà adattarlo anche per gli adulti. I click, lì, vomitano più atteggiamenti sessisti e disordinati. Quei 25 anni di cui si parlava non sono validi per tutti, in Italia.