Vai al contenuto

E quindi, vittoria!


Ora è ufficiale. E’ stato dichiarato illegittimo l’atto che l’Università di Verona mi aveva mandato per obbligarmi a scegliere tra il mio lavoro all’Università e la carica di Assessore nel Comune di Sona.

Cattura

Sono passati dieci mesi. Dieci mesi non passano in fretta quando hai vinto le elezioni e ti mettono fuori squadra senza ragione.

Ma l’Ordinanza della Giudice è stata nettissima.

A poco sono servite le ragioni dell’Università che puntava sul fatto che io mi ero dimesso da Assessore e quindi avevo di fatto accettato l’atto. Sì, mi sono dimesso perchè la natura della comunicazione dell’Ateneo era  “coercitiva”: non potevo fare altro nel pochissimo tempo a disposizione se non far di tutto per mantenere il mio lavoro… In un periodo dove il lavoro è un bene prezioso.

E ora? Ora mi godo il momento e pure la soddisfazione di qualche pensiero nei confronti di chi non credeva alle mie (sacrosante e legittime) ragioni. E poi si vedrà…

Categorie

Storie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: