Home

2 risposte a Home
  1. E’ davvero un peccato che l’assessore alla cultura non capisca che ciò che canta Massimo Pericolo sia davvero anticulturale ed anche antieducativo.
    In una sua canzone dice “il preservativo lo sfilo sborrando”, secondo lei cosa c’e di culturale?
    Davvero dobbiamo pagare con i nostri soldi di cittadini uno che difende la libertà di togliersi il preservativo senza che la sua partner se ne accorga? Il prossimo passo sarà ascoltare qualcuno che difende la liberta’ di stuprare?
    Trovo tutto ciò quantomeno inopportuno e misogino ed e’ altrettanto inopportuno patrocinare simili testi.
    Inoltre mia figlia di 16 anni è entrata senza controllo alcuno ed e’ tornata con il timbro da maggiorenne, tanto che lei ha raggiunto degli amici maggiorenni e non pensava nemmeno sarebbe potuta entrare. Inoltre girava parecchia droga leggera e oltre a sentirne l’odore si poteva anche vedere qualcuno che la consumava, e questo l’ho visto anche l’anno scorso sempre al Mag con i miei occhi, ma si sa che non vi e’ più ceco di chi non vuol vedere e più sordo di chi non vuol sentire.

    1. Gli organizzatori del MAG non sono assessorati del Comune. Lei non ha pagato nulla. Dovrebbe informarsi meglio. Sulla presenza di droga: c’erano vigili, perchè non glielo ha detto? Sono reati. Se li lascia impuniti e li scrive sui social non ha risolto nulla. Sua figlia è entrata se ha più di 16 anni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.