Mese: aprile 2017

Paron de magnar sta minestra

La sintesi del mio intervento di ieri sera è stata: “Paron de magnar sta minestra”, durante un dibattuto consiglio comunale a Sona. Per cosa? In pratica, tutti i migranti che ogni giorno arrivano in Italia da qualche parte vanno accolti e, nel nostro Paese, il Ministero dell’Interno obbliga i Comuni ad una delle due scelte in attesa

Continua a leggere

Sona, un marzo tra boschi in comodato d’uso, l’INPS in Comune e i lavoratori dal tribunale

La Giunta del Comune di Sona non si ferma mai ma, soprattutto, ha a che fare con delibere che spaziano su argomenti molto diversi tra loro. In marzo, a Sona, abbiamo accettato un bosco in comodato d’uso gratuito, si è deliberato per far venire l’INPS in anagrafe (se Maometto non va alla montagna…) e, tra le altre

Continua a leggere

Piacere, Federico Barbarossa

Ci sono uomini e donne che quando raccontano trasmettono talmente tante emozioni che sembra di esserci in quella scena. Così mi è accaduto con Mons. Bruno Fasani, Prefetto della Biblioteca Capitolare di Verona, la più antica biblioteca al mondo, con 1500 anni (lui dice “anche di più, forse 200 in più”), ma poco aggiunge al

Continua a leggere